Hai fatto il cambio di stagione? In questo post ti spiego come riporre e proteggere i tuoi capi invernali in poche mosse.

Tieni sempre a mente che meno cose hai di cui occuparti e meno tempo ti serve per occupartene, ma questo è un altro argomento 😉

Ci sono alcune regole da cui non si prescinde per ritrovare i tuoi capi profumati e ben tenuti per l’inverno prossimo, eccole:

  • Lava o fai lavare tutti i capi, esclusi quelli tipo giacche o cappotti che usi pochissimo e che vanno portati in lavanderia, puoi mettere un etichetta e segnare l’anno in cui lo fai così da farli lavare a rotazione.
  • Procurati dei sacchetti per i maglioni o contenitori morbidi oppure scatole che ne contengano più di uno. Scegli sacchetti o scatole in parte trasparenti per vedere il contenuto. Io amo il riciclo e, durante uno dei miei space clearing, ho avuto l’idea riutilizzare della tela fatta da mia nonna. Con l’aiuto della sarta mi sono fatta cucire dei sacchetti dove ripongo i maglioni, il vantaggio è che posso lavare e riutilizzare i sacchetti e che ho dato una seconda vita ad un ricordo altrimenti inutilizzato.

 

  • Usa prodotti antitarme, per tutti i capi non solo per i maglioni. In commercio ne trovi tantissimi, io consiglio prodotti naturali come foglie di alloro, agrumi con i chiodi di garofano, oli essenziali al cedro o alla lavanda. Un antitarme che mi piace molto è la “Carta di Eritrea” è in commercio dal 1927, si trovano in alcune erboristerie, e ha un profumo buonissimo, consiste in striscioline di carta assorbente imbevute con una miscela di 30 essenze profumate naturali. Questi listelli di solito vengono bruciati per deodorare e disinfettare gli ambienti e per profumare e proteggere la biancheria avendo però cura di non metterli a diretto contatto con la stoffa. Sempre in tema space clearing e riciclo io di solito uso un potpourri che prendo in erboristeria lo metto in dei fazzolettini di stoffa riciclati che sono anche un ricordo di mio padre e della mia prima comunione che mi dispiaceva giacessero inutilizzati in fondo ad un cassetto.

  • Ricordati di areare l’armadio o la cabina armadio e pulire bene i ripiani, anche qui possibilmente usando prodotti naturali
  • E infine riponi i sacchetti e le scatole suddividendoli per categoria, stagione, dimensioni, proprietario, utilizzo.

Fatto! E se vuoi un consiglio per organizzare meglio il tuo armadio.. Presente 🙂