Nel 2019 ho pensato a una parola che mi accompagnasse tutto l’anno ed era “Coraggio” (ne ho scritto qui), l’esperienza è stata positiva e stimolante e ho deciso di fare lo stesso anche quest’anno: per il 2020 ho scelto “equilibrio”.

Perché? Come ti ho raccontato nei post precedenti sono arrivata alla fine di dicembre davvero molto stanca e ho capito che in futuro dovrò ridisporre tempi, lavori e progetti in modo diverso, calibrando di più il mio impegno e le mie attività. Forse proprio per la stanchezza, da inizio dicembre al mattino avevo dei giramenti di testa proprio come se mi mancasse l’equilibrio. Ho fatto tutte le verifiche (misurazione della pressione e problemi alla cervicale) ma a quanto pare sia la pressione che la cervicale sono a posto. Ho quindi capito che erano segnali del mio corpo, il suo modo di dirmi che dovevo fermarmi e ritrovare un po’ di equilibrio, appunto! 

Per il 2020 quindi ho deciso che:

  • voglio avere sempre ben chiaro quanto è importante avere un buon equilibrio, sia nella mia vita professionale che in quella personale. Ammetto che il mio lavoro mi appassiona così tanto da rischiare di diventare il centro di tutta la mia vita, devo però stare attenta a disporre di spazi in cui riesca a staccare completamente per ricaricare le batterie.
  • Voglio bilanciare bene il tempo che dedico al riposo, al lavoro ma anche al divertimento perché sono tutti collegati: se non c’è riposo non può esserci lavoro e neanche lo svago; se non c’è lavoro e soprattutto se mancano impegno e soddisfazione succede che anche il riposo e il divertimento non abbiano lo stesso gusto. Infine se non ci sono gioia e divertimento non vale la pena vivere, ma per fortuna a me non manca la capacità di cercare e di godermi le cose buone della vita.
  • Voglio trovare equilibrio soprattutto per restare in salute perché se quella viene a mancare tutto il resto diventa difficile.
  • Voglio restare centrata sempre su quello che è importante, come la famiglia e le relazioni con le persone, per poter dedicare loro il giusto tempo e la giusta attenzione, dicendo no a quello che mi fa sprecare tempo ed energie.

Anche quest’anno ho trovato una pietra da portare sempre con me che simboleggia l’equilibrio ed è il “quarzo tormalinato”.

Al negozio di pietre dove l’ho acquistato, mi hanno spiegato che il quarzo lavora sul settimo chakra e la tormalina sul primo quindi dà un allineamento primo-settimo, porta equilibrio e armonia, entrambe le pietre schermano dalle onde elettromagnetiche, il quarzo aiuta a ridare tono, è la pietra della guarigione e lavora sulla fede e la fiducia. La tormalina lavora sul radicamento e su tutto lo spettro delle energie negative. 

Se vuoi trovi su Pinterest la mia board VISION 2020 con appunto la visualizzazione di sogni, desideri e ispirazioni per questo nuovo inizio di anno e anche di decennio. Che sia la ripartenza per un periodo sereno gioioso e proficuo!

Photo cover by Aperture Vintage on Unsplash