Martedì scorso ti ho raccontato qui di un nuovo modo di fare allenamento in modo efficace e in poco tempo. Continuo a condividere la mia esperienza, consigliandoti altri due modi di fare attività fisica, ma questa volta a costo zero e senza bisogno di programmare appuntamenti con palestre o trainer. Eccole:

I cinque tibetani, da qualche anno tutte le mattine (quasi tutte) faccio i 5 tibetani, noti anche per essere l’antico segreto della fonte della giovinezza (vedi il libro). Si tratta di un antico insegnamento di origine orientale che consente di raggiungere benessere fisico, vitalità, scioltezza e rilassatezza, recuperando le energie necessarie per affrontare la quotidianità.

Sono cinque semplici esercizi che rendono il corpo flessibile e agile e aiutano a risvegliare il corpo e la mente. I cinque esercizi, come da tradizione tibetana, vanno ripetuti 21 volte ognuno ma ci si arriva gradualmente partendo da poche ripetizioni e aumentandole ogni settimana.

È importante portare attenzione alla respirazione e dopo ogni rito fare il rilassamento.

Quando ci si prende la mano servono massimo 15 minuti la mattina per farli tutti e cinque, io li faccio a stomaco vuoto. Gli esercizi te li spiego rapidamente, se ti interessa ti posso mandare il Pdf con la spiegazione precisa e la foto di come farli, on-line si trovano anche dei video.

  • Il primo rito aumenta il flusso di energia vitale: consiste nel ruotare il corpo in senso orario fissando un punto preciso da mantenere dopo ogni rotazione. Attenzione, per la prima settimana si fanno solo 3 giri poi si aumenta nelle settimane successive sempre di 2 fino ad arrivare a 21.
  • Il secondo rito consiste nel sollevare le gambe tese con i piedi a martello 21 volte partendo da stesi sulla schiena con le braccia lungo i fianchi.
  • Il terzo fa benissimo ai reni, la colonna vertebrale e la postura, in ginocchio con la testa piegata in avanti si spinge il bacino in avanti contraendo i glutei.
  • Il quarto esercizio aiuta a rafforzare braccia e gambe, in posizione a ponte si solleva il bacino 21 volte, le braccia e la parte inferiore delle gambe sono in posizione verticale.
  • Il quinto tibetano, che allevia lo stress e dona energia, è quello chiamato della posizione del cane nello yoga: partendo da una posizione a quattro zampe si solleva il bacino poi si riabbassa senza appoggiarlo al pavimento.

Non sempre riesco a farli tutti i giorni, molto dipende da quanto lavoro e che periodo sto vivendo ma quando ci riesco le mie giornate iniziano con grande energia e le affronto più positivamente.

Il secondo modo di fare attività fisica che mi piace e che ti consiglio è quello che porto avanti con costanza da un paio di anni, cioè camminare tanto, tantissimo! Come trovo il tempo? Cerco di fare tutte le commissioni a piedi e mi sono messa l’obiettivo di 10.000 passi al giorno almeno 3/4 giorni alla settimana. Monitoro la mia attività sul cellulare, con l’APP “Salute” su iPhone, ma so che ce sono molte anche per Android. Mentre cammino spesso approfitto per fare telefonate alle amiche oppure ascolto la musica o mi rilasso guardandomi intorno e ascoltando i rumori della natura quando sono sul lungofiume o in zone verdi della città.

Passeggiare mi fa stare bene e questo è legato al fatto che aumenta il rilascio di endorfine che regolano l’umore in senso positivo. Inoltre sembra che la camminata veloce contribuisca a ridurre stress ed ansia, a rilassare le tensioni muscolari e che aiuti a dormire. Insomma un toccasana per la nostra salute e il nostro benessere!

Se vuoi continuare con la strada verso il benessere, non perdere la prossima newsletter di giugno con laseconda parte dell’intervista alla nutrizionista Sara Biondi.

Ciao!

Photo by Banter Snaps on Unsplash