L’estate è finita e anche le vacanze sono già lontane. A parte qualche fortunato, per la maggior parte di noi è tempo di metter via le valigie in attesa delle prossime ferie.

Io ho preso l’abitudine, dopo ogni viaggio, di svuotare completamente valigie o borsoni appena rientrata e di metterli subito a prendere aria, lavando o rinfrescando i capi. Questo mi fa sentire subito a casa e mi aiuta a rientrare nella routine. In questo periodo, inoltre, mi piace pulire e riporre in ordine bagagli, zaini, borsa frigo e tutto quel che uso soprattutto in estate.  L’operazione porta via un po’ di tempo ma è utile sia per una buona conservazione dei bagagli sia per il mantenimento dell’ordine in casa. Poi quando recupererai i bagagli al prossimo viaggio sarà piacevole trovare tutto pulito e profumato.

Come fare? Per prima cosa raggruppa tutto ciò che rientra nella categoria valigie e simili  (anche i beauty-case e bustine varie). In questo modo potrai verificare tutto il tuo parco bagagli e capire se hai dei doppi o delle valigie che non usi da tempo.  Dopo di ché, se hai più di quel che ti serve, puoi valutare di eliminare qualche borsa regalandola o vendendola (se ancora in buono stato). Fatta la selezione procedi con la pulizia interna ed esterna dei bagagli che hai usato.

I borsoni e gli zaini di tessuto, per comodità e velocità, lavali in lavatrice con un programma leggero max 30°. Le valigie rigide le puoi pulire, sia dentro che fuori, con un panno e acqua insieme a un prodotto leggero tipo quelli “per tutte le superfici” (io preferisco sempre i detergenti naturali). Fai asciugare il tutto all’aria e metti dentro al bagaglio un antitarme profumato o un prodotto anti-umidità in caso di necessità.

Per valigie di materiali delicati come la pelle, conviene verificare le modalità di pulizia con il venditore o sulle eventuali istruzioni allegate e usare spazzole e creme appositi.

Dove alloggiare le valigie? Se gli spazi di casa tua lo permettono tieni valigie, borsoni e zaini da viaggio tutti nello stesso posto. Le zone dedicate di solito sono: ripostiglio, armadio in ingresso, cassettone sotto il letto, garage, soffitta e cantina. Se è possibile tieni i bagagli in una zona sana, non umida e non polverosa.  Ti sconsiglio vivamente di tenere le valigie sotto al letto (a meno che ci sia il cassettone) e sopra gli armadi o altri mobili, perché da una sensazione di disordine e anche perché l’energia non circola bene.

Resisti, se puoi, alla tentazione di mettere una borsa dentro l’altra, è vero che recuperi spazio ma in questo modo non vedi quel che hai e non hai facile accesso.  Soprattutto se devi tenere le valigie in garage, cantina o soffitta ti consiglio di ricoprire con dei teli possibilmente trasparenti perché non si impolverino e delimitare la zona valigie per mantenere l’ordine.

Dovunque tu riponga i bagagli puoi suddividerli in base al tipo, alla dimensione, all’utilizzo, come preferisci. Il mio consiglio comunque è quello di tenere più a portata di  mano i bagagli che usi più spesso tipo borsa o trolley da week end.

A parte una valigia molto grande che uso raramente, io tengo i miei bagagli nel cassettone sotto al letto insieme a coperte e biancheria quindi ci tengo a mantenerli puliti e igienici. Infatti anche se pulisco sempre le ruotine del trolley ho ideato un modo per isolarle facendogli un vestitino di fogli di alluminio (quello da cucina) ma puoi usare anche altre cose tipo vecchi calzini da bambino.

Che ne dici del mio metodo riponi valigie? Tu hai qualche suggerimento in più?

Photo by Erwan Hesry on Unsplash