Hai la dispensa e i mobili della cucina che straripano di cibo, confezioni aperte, scatolette scadute recipienti ed elettrodomestici che non usi mai? Fai uno space clearing mirato per razionalizzare gli spazi ed evitare il caos! Così seguire la dieta diventa più facile….

Continuano i post sul mangiar sano collegato all’organizzazione. Per aiutarti ti propongo alcuni punti di cui ho parlato in un intervista rilasciata alla rivista Silhouette.

Lucia Fino, la giornalista che mi ha intervistata, illustra una ricerca americana sul disordine in cucina: il caos può essere un’insospettabile trappola “rovina-dieta” che spinge a mangiare sempre di più e peggio.

Il disordine, secondo gli psicologi, crea un senso di perdita di controllo che allenta i freni inibitori che tengono lontani dai cibi proibiti, crea stress e frustrazione, dipendenza da confort food in particolare i dolci.

Come cambiare?

Presa la decisione di seguire una dieta (per tornare in forma o per nutrirsi in modo sano) rimetti in forma anche la tua cucina. Ecco i miei 7 consigli per eliminare il superfluo e riorganizzare gli spazi in modo più funzionale:

  1. La regola dei 3/4: mai riempire troppo. Ti consiglio di lasciare l’ultimo quarto dei pensili libero per vedere, prendere e riporre tutto in modo agevole.
  2. Alti dietro, bassi davanti: per riconoscere cibo e utensili a colpo d’occhio
  3. Cosa eliminare? Butta piatti e stoviglie rovinati, dona o vendi servizi nuovi mai usati (anche quelli che ti hanno regalato) oltre che cibo scaduto, bottiglie e barattoli a metà da mesi, cibo non previsto dalla dieta.
  4. Cosa tenere? Meglio usare pentole e piatti nuovi (anche il servizio buono) che valorizzino il cibo e chi lo mangia.
  5. Crea un ambiente amico: dopo aver alleggerito procedi con una buona pulizia, metti fiori freschi e mantieni profumato l’ambiente.
  6. Verifica che i colori della cucina siano adeguati: sono ideali le tonalità che danno energia come il giallo e l’arancione, sono sufficienti anche solo alcuni accessori  (ad esempio le tende, i piatti, le tazze o i manici delle posate).
  7. Infine ti consiglio di lasciare libero lo spazio tra lavello, frigo e piano cottura, meno cose ci sono e meglio ci si muove!

Et voilà

Se vuoi leggere tutto l’articolo su Silhouette scaricalo qui