Sabato sono andata a cercare l’agenda per il 2019 in cartoleria e c’erano altre 3 persone che stavano facendo la stessa cosa! È tempo, in effetti, di scegliere quella giusta per l’anno che sta arrivando: so per esperienza che ognuno usa l’agenda a modo suo, anche se ho aiutato diversi clienti a gestirla meglio e in modo più completo riconosco che l’agenda è uno strumento molto molto  personale.

In questo post ti suggerisco alcune tipologie di agende in base agli usi .

Ami ancora segnarti gli appuntamenti sull’agenda? Se sei una ragazza la tua agenda  sta in borsa quindi è piccola, tascabile e leggera. Probabilmente la usi anche per qualche appunto, ma una cosa certa è che la tua agenda la porti sempre con te.

Di piccole agende che fanno al caso tuo c’è una vastissima scelta e io te ne indico un paio molto carine: Legami book lover misure cm 8,2×11,4  oppure Quo Vadis Carla Prestige mi piace molto misure 8×10,50. 

Porti sempre l’agenda con te e la usi per gli appuntamenti e le note? Probabilmente ti serve per lavoro ed è anche la tua agenda personale/familiare che di solito sta nella valigetta o nello zaino insieme al portatile. Può essere un’agenda modello organizer con lo spazio per i documenti che ti servono per lavoro o per le tue commissioni, può essere rilegata oppure ad anelli e con il calendario refill che potrai sostituire l’anno prossimo. Questi Filofax Organisers sono i miei preferiti con una vastissima scelta, un’alternativa è Nava con agende e organizer belli e professionali.

Se l’agenda ti piace ragalarla allora sceglila solidale! Ecco un paio di idee ma ce ne sono anche qui davvero tante: questa Altragenda è realizzata con materiali riciclati ed è l’agenda degli stili di vita sostenibili, oppure questa del progetto “L’Africa chiama e con l’acquisto dell’agenda sosterrai la campagna Semi di Giustizia di L’Africa Chiama per combattere la fame attraverso programmi di sostegno alimentare e l’avvio di orti urbani e scolastici.

La mia agenda degli ultimi due anni me l’ha regalata l’assicurazione ma per fortuna è proprio quella che fa per me 😉 è di Nazareno Gabrielli, è grande (misure 26×21) perché raramente la porto con me, la uso quando lavoro nel mio studio, è una settimanale con tanto spazio per scrivere la mia lista delle cose da fare tutti i giorni, inoltre una cosa molto utile per me è la visione di tutto il mese dove io segno le mie spese e ho così sotto controllo il mio budget mensile. L’alternativa è la nuovissima agenda creata dalla collega e amica Francesca Covolan brandclearing.com  si chiama Make it happen è bella, professionale, pulita e multi-funzionale.

Infine se vuoi avere un riscontro personalissimo fai il test per scoprire la tua agenda perfetta io l’ho fatto e il risultato che mi è uscito è davvero calzante: “Sì sono le regole precise a dare struttura. La tua parola d’ordine è CHIAREZZA!” E l’agenda che mi hanno consigliato è una Quo Vadis settimanale.

Questo è l’ultimo post del 2018 ti auguro di trascorrere una buona fine e soprattutto un buonissimo inizio dell’anno, nel primo post del 2019 ti parlerò di come organizzare l’agenda e il tuo tempo perché chi ben comincia….

Photo by STIL on Unsplash